Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 feb 2022

POP E LUSSO OVER DÉJÀ VU SORRIDE AL MONDO ’CURVY’

26 feb 2022

In un settore della moda che si fa ogni stagione più selettivo, con i grandi siti di shopping online che hanno oramai cambiato le abitudini d’acquisto e i social network che incalzano quotidianamente, accelerando in modi, fino a qualche anno fa impensabili, il susseguirsi delle tendenze, esistono ancora aziende, più o meno giovani, capaci di ritagliarsi fette di mercato. Una di queste aziende è Déjà Vu Over, giovane realtà, tutta emiliana, che nasce nei primi mesi del 2019 da un’intuizione di tre cugini Enrico, Gianandrea e Mariavittoria, figli delle fondatrici di Le Streghe, con una mission ben definita: portare la velocità di produzione e di adattamento alle esigenze del mercato, tipiche del pronto moda italiano, nel panorama ’curvy’, mercato sino a quel momento di dominio pressoché esclusivo di pochi grandi brand.

Il marchio Déjà Vu Over trae la sua forza dalla capacità di trasformare in capo di abbigliamento pronto alla commercializzazione ogni segnale che riceve dal mercato, grazie a una macchina organizzativa e produttiva snella e veloce, e a un’ufficio stile attento a cogliere i trend del momento e in continuo ascolto delle indicazioni che arrivano dai propri clienti. Questo metodo di lavoro ha consentito a Déjà Vu Over di portare all’interno di un mercato più di ’nicchia’, come quello della moda curvy, la ricchezza di catalogo tipica del pronto moda, con decine di nuovi prodotti disponibili alla vendita ogni settimana. Un look pieno di carattere e di comfort, moderno e attuale, elegante e sofisticato in ogni occasione, esaltato dall’uso di materiali leggeri, quasi impalpabili che esaltano la silhouette.

L’azienda, sensibile ai temi di sostenibilità oramai divenuti imprescindibili per ogni impresa che guarda al futuro, ha nell’efficienza del proprio processo produttivo, uno dei maggiori punti di forza. Una filiera corta, attenta a valorizzare le competenze del territorio mantenendo la propria produzione -che si rifornisce pressoché esclusivamente di tessuti italiani- nel centro-nord Italia, e la commercializzazione all’interno del Centergross, il più grande polo Europeo del pronto moda, che rende l’azienda una perfetta rappresentante del pronto moda Made in Italy e sostenibile.

I mercati di riferimento dell’azienda sono ovviamente quello italiano e quello europeo, ma con una rete di distribuzione globale in rapido sviluppo a dimostrazione che, se ancora ce ne fosse bisogno, l’Emilia continua a essere una terra ricca di eccellenze, non solo gastronomiche e motoristiche.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?