Umberto Cesari
Umberto Cesari

CASTEL SAN PIETRO (Bologna), METTI una sera a cena i vini di Umberto Cesari e la frutta secca della riminese New Factor e scopri il feeling segreto tra Albana e Sangiovese e le noci di Romagna. Quella di Umberto Cesari (nella foto) è una delle firme più conosciute della vitienologia emiliana e vanta una storia ultracinquantennale, che comincia nel 1965 sulle colline tra Castel San Pietro e Imola. Pioniere del Sangiovese di Romagna (primo produttore privato) la maison castellana affronta il 2019 confermando la sua dimensione ‘glocal’, presente sui mercati internazionali ma fortemente radicata sul territorio, legata alle sue radici. Dei 4 milioni di bottiglie prodotte, l’85% vola sui mercati di tutto il mondo, con posizioni di leadership come in Canada. «Siamo ambasciatori, da soli o in collaborazione con altre realtà del territorio, di una regione, l’Emilia Romagna, che oltre ad ottimi vini può offrire un ventaglio di eccellenze gastronomiche senza pari», spiega il patron, che è il solo a conoscere il segreto del blend tra sangiovese e cabernet sauvignon da cui è nato il Liano Rosso, l’etichetta iconica più venduta, celebrata nel best seller di John Grisham ‘Il broker’.

SIAMO a due passi da Bologna ma qui si respira già aria di Romagna: nei 355 ettari aziendali (metà in proprietà, metà in affitto) grande attenzione viene dedicata anche all’Albana, declinata nel passito ‘Colle del Re’ (uno dei migliori vini da dessert della regione) e adesso anche in versione secca, di grande freschezza e bevibilità. La passione di Umberto per il Sangiovese ha creato Resultum, un 100% sangiovese, che ha debuttato a Vinitaly 2018: «Ideale da invecchiare, è l’espressione del bilanciamento perfetto tra passato e futuro, innovazione e tradizione, un Sangiovese che lascia il segno, intenso e profumato, strutturato e aromatico». Il 2019 si è aperto con un nuovo stile di comunicazione che privilegia i canali digitali, il social network (in primis Facebook e Instagram) e il sito web, completamente rinnovato con ampia sezione di e-commerce. Poi le serate-evento che sposano i vini alle eccellenze del cibo della regione e dell’Italia e l’Umberto Cesari Art Contest, concorso internazionale dedicato ad artisti e designer indetto ogni 4 anni, che seleziona opere di giovani talenti per vestire le bottiglie della linea Moma, il vino che l’azienda ha dedicato al mondo dell’arte.