Sommelier
Sommelier

MAGRÈ (Bolzano) IL SALOTTO del vino sostenibile. Torna sabato 6 e domenica 7 aprile Summa, l’evento ideato da Alois Lageder con tutta la sua famiglia che chiama a raccolta un centinaio di selezionati produttori pronti a presentare i propri vini a un pubblico di esperti, giornalisti e wine lovers nella scenografia suggestiva del villaggio vinicolo di Magré con le due sedi classiche, il prestigioso Casòn Hirschprunn, palazzo rinascimentale, e la Tòr Löwengang. Doppiata con successo la boa delle venti edizioni (questa è la ventiduesima), Summa si propone sempre più a punto di riferimento sulle pratiche vitivinicole e sulle problematiche legate ai cambiamenti climatici, all’uso di fertilizzanti e antiparassitari il più possibile naturali. Temi che appassionano una platea sempre più vasta anche tra i vigneron: al debutto a Magré quest’anno alcuni produttori da Cina, Ungheria e Repubblica Ceca che si uniranno ai viticoltori provenienti da Germania, Austria, Francia, Italia, Nuova Zelanda, Portogallo e Slovenia.

E PER LA TENUTA Lageder, capofila delle pratiche biodinamiche, è di particolare soddisfazione l’incremento dei viticoltori certificati Demeter, che avranno un’area tutta dedicata. Due giorni fitti di visite in cantina, degustazioni, assaggi, incontri, seminari e masterclass su temi e con protagonisti più disparati. Spazio ai vini di casa, in particolare alla serie delle ‘Comete’, e ci sarà anche per la prima volta la possibilità di curiosare nella cantina personale di rarità di Alois Lageder, con la possibilità anche di assaggiare annate top nella masterclass sul ‘Meglio di Bordeaux da Pauillac a Pomerol’. E poi degustazioni da prove di botte, iniziative dedicate alle bollicine e al variegato mondo dei vini rosé, chiacchierate sull’integrazione degli animali con la vigna. Pratica che si può ammirare tra i filari di Lageder, piccolo eden bucolico.