Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

In Umbria le oche ‘pascolano’ in vigna: addio a trattori e diserbanti

L'azienda vitivinicola Di Filippo ha scelto questo modello biologico di agroforestry

Ultimo aggiornamento il 12 settembre 2018 alle 15:11
Oche pascolano in vigna

MONTEFALCO (Perugia), OCHE LIBERE di scorrazzare tra i filari per tagliare i trattamenti chimici in vigna e i costi del gasolio. È la scelta agronomica dell’azienda vitivinicola Di Filippo che, a Montefalco, aiuta a contenere i costi d’impresa e permette di offrire al consumo calici di vino sostenibile. «Sono circa 400 le oche – raccontano Roberto Di Filippo e la sorella Emma, viticoltori con metodo dell’agricoltura Biologica e della filosofia Biodinamica – che ‘pascolano’ dalle 6 del mattino e tornano da sole alle 19, svolgendo involontariamente un lavoro molto importante: si nutrono dell’erba infestante, eliminando la necessità di tagliarla con attrezzi meccanici o diserbanti chimici».

L’UTILIZZO delle oche fa risparmiare 100 litri di carburante ad ettaro per trattori e falciatrici e, grazie al passo lieve di questi animali, non compatta il terreno e non ne riduce la fertilità, come farebbe invece il passaggio di una pesante falciatrice. Il principio è quello dell’Agroforestry, sistema che prevede la convivenza di coltivazioni verdi, semine e pascoli sullo stesso terreno per un’agricoltura virtuosa che si autosostiene: sarà illustrato venerdì 14 settembre in un convegno, a cura dell’Università di Perugia, nell’ambito di Enologica Montefalco.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.