TRIESTE ATTRAVERSO l’Ersa, l’agenzia regionale per lo sviluppo rurale, il Friuli Venezia Giulia si presenta a Rive, la prima rassegna internazionale di enologia e viticoltura in corso alla fiera di Pordenone (110 espositori in rappresentanza di oltre 200 marchi), con uno stand dedicato alle attività del servizio fitosanitario ma anche a quelle di ricerca e assistenza tecnica, un’enoteca allestita e attrezzata in collaborazione con Ais Fvg, l’associazione italiana sommelier, per presentare il meglio della produzione vitivinicola della regione e, infine, un’osteria con focus sui prodotti locali. Un convegno a cura dell’Ersa, in programma domani, dalle 14 alle 18.30, affronterà il tema ‘Da Fvg a Frg: il futuro del Fvg passa dal futuro della Ribolla Gialla che analizzerà le prospettive di mercato per un vino in forte e costante crescita. «Un vino che sta riscuotendo grande attenzione – commenta l’assessore regionale alle Risorse agricole, Cristiano Shaurli – e che è in grado di puntare alla prima Doc legata a un singolo vitigno, capace di contemperare e rispettare le differenze tra collina e pianura». Vino esclusivo del Friuli Venezia Giulia, la Ribolla Gialla, ora guarda al mercato internazionale. «Si deve partire – annuncia Shaurli – con un’attività di promozione».