LE CANTINE che vorranno far conoscere e promuovere il vino nei luoghi e negli spazi di produzione, e raccontare la bellezza delle autoctonie, avranno accesso a semplificazioni, agevolazioni e ai benefici fiscali previsti per gli agriturismi. Un successo che dà dignità a una branca di un settore strategico che in Italia vale più di 2,5 miliardi di euro all’anno e che, con una norma specifica, è destinato a crescere esponenzialmente. «Si parlava da tempo di norme per l’enoturismo: oggi c’è una legge che è finalmente realtà». È il commento del senatore Dario Stefàno (foto), all’approvazione della Legge di Bilancio che ha introdotto per la prima volta la disciplina dell’enoturismo.