Eremo della Maddalena
Eremo della Maddalena

LA SPEZIA, CONTO alla rovescia per il battesimo, a Monterosso, del vigneto storico dell’Eremo della Maddalena, fra i più antichi ed estesi di tutte le Cinque terre. Sabato alle 11 inizierà una mattinata evento nutrita di spiritualità, arte, degustazione di vini: fulcro della manifestazione, l’installazione «A radici scoperte, il bosco sottosopra» di Marco Nones, artista trentino numero uno della ‘land art’, creata con arbusti e radici di corbezzoli. Il chiostro dell’Eremo si popolerà di sommelier, fra degustazioni e una mostra di etichette del vino. Il vigneto storico sta rinascendo grazie alla passione di Elisabetta Cocciolo, titolare dell’Eremo della Maddalena (www.lamaddalenacinqueterre.it) e alla fertile collaborazione con Marzia Raggi, dell’azienda agricola Ascià. E proprietaria con il marito Giancarlo della cantina Sassarini che, quest’anno, festeggia il suo mezzo secolo di produzione di vino delle Cinque Terre. L’evento è patrocinato dalla Regione Liguria, dal Parco Nazionale delle Cinque Terre, dal Comune di Monterosso e dalla Confederazione italiana agricoltori.