Luca Bonacini
Luca Bonacini

LE COLLINE moreniche ricche di sabbia, limo e marne stratificate della Franciacorta, che in epoca primordiale erano ricoperte dal mare, tra maggio e settembre si animano della vivace attività del Franciacorta Summer Festival on the road e di decine di eventi collaterali. Tornei di scacchi, escursioni in Nordic Walking, passeggiate in e-bike, da vivere tra i rigogliosi e ordinati filari di Chardonnay e Pinot nero con un calice di brut Franciacorta tra le dita, partecipando a degustazioni di pizza in teglia, cene con chef stellati, dimostrazioni di dégorgement e della tradizione norcina, oppure lasciandosi guidare alla scoperta dei musei bresciani o di mostre d’arte contemporanea. I 63 produttori aderenti al Consorzio vivono il momento con la consueta intensità e ognuno di essi ha pensato a qualcosa di speciale che renda l’estate franciacortina ancora più viva e accogliente. Da Cavalleri sarà di scena il ristorante ‘21 Grammi’, gestito da ragazzi con sindrome di Down; da Uberti si potrà andare a cavallo tra i vigneti storici dell’azienda; da Ugo Vezzoli verrà cucinato il celeberrimo spiedo bresciano con polenta; a Villa Biondelli ci saranno le merende nel parco con panino alla salamina; da Monte Rossa si berrà e si degusterà il risotto al Cabochon; mentre in città l’associazione Bresciastory guiderà gli enoturisti alla scoperta del centro storico sorseggiando aperitivi e spuntini tipici.

ANCHE a Monticelli Brusati nell’azienda Villa Franciacorta, dal 1960 di proprietà della famiglia Bianchi, si accolgono i wine lovers con calore per accompagnarli alla scoperta dello storico borgo interamente restaurato dove sono stati ricavati una piscina e 25 appartamenti arredati in stile country chic. Un’azienda agricola attiva da quattro secoli sviluppata su 37 ettari di vigneti dei 100 di proprietà, vendemmiati a mano, con muretti a secco di origine etrusca a picco sul borgo e suggestive cantine scavate nel sottosuolo, dove riposano un milione di bottiglie e si possono degustare le migliori cuvèe. Tra le iniziative più riuscite dell’azienda franciacortina – una realtà biologica di pregio che imbottiglia solo millesimati nelle migliori annate – la XIII edizione di Sparkling Menu, un concorso itinerante rivolto ai ristoratori italiani con l’obiettivo di promuovere l’abbinamento a tutto pasto del brut Franciacorta in tutte le sue espressioni.