Il pic nic in vigna
Il pic nic in vigna

VINO E MUSICA, un abbinamento armonico. E con il cinema la concordanza è perfetta. In alto i calici, è esplosa l’estate e in tutta Italia si moltiplicano manifestazioni ed eventi per degustare vini sotto le stelle, riscoprendo vitigni autoctoni e tradizioni. Musica in vigna, pic-nic fra i filari, borghi in festa: ecco alcuni assaggi delle tante iniziative in giro per lo Stivale da segnare in agenda per il mese di luglio. Ce n’è un po’ per tutti i gusti, o per tutti i generi, come i film proposti nella rassegna ‘Cinemadivino. I grandi film si gustano in cantina’. Un percorso enogastronomico partito 15 anni fa da Faenza, per poi allargare i confini ad altre regioni: nel 2018 approda pure in Sicilia. Il programma completo è già disponibile per l’Emilia-Romagna e il Friuli Venezia Giulia (www.cinemadivino.net).

LA RASSEGNA è itinerante e ogni sera un’azienda diversa si apre al pubblico secondo una formula ormai consolidata: degustazione di vini, visita alla cantina, cena con le proposte del food truck, fino a quando, alle 21.30, non comincia la proiezione del film. In Emilia -Romagna il calendario prosegue fino al 17 agosto, in Friuli Venezia Giulia, invece, le serate sono tre: il 5, il 12 e il 19 luglio. Si parte dall’azienda ‘I Magredi’ (in provincia di Pordenone) col film ‘Non sposate le mie figlie’. Dalla settima arte, alla musica, soprattutto jazz, compagna privilegiata dei brindisi estivi. Come nella manifestazione che da quasi vent’anni porta le note in vigna sulle colline bolognesi nelle serate di ‘Zola Jazz Wine’. Gli appuntamenti, accompagnati dalla star locale, il Pignoletto, si chiudono proprio il 7 luglio con il pic-nic nel Vigneto delle Terre Rosse sulle note del Carlo Atti trio (info per prenotazioni: www.zolajazzwine.it). Spostandoci in Toscana, dal 17 al 22 luglio torna un ‘veterano’ fra i festival: il ‘Jazz&Wine in Montalcino’, nella fortezza trecentesca del borgo. Tanti ospiti internazionali, già dall’anteprima del 12 luglio con il Dayna Stephens Group all’interno delle mura di Castello Banfi (www.montalcinojazzandwine.com). Dal Brunello al Verdicchio. A Montecarotto (Ancona), infatti, si festeggia questo vitigno in una kermesse che unisce degustazioni, mostre e concerti, dal 5 all’8 luglio: fra gli appuntamenti, anche quelli dedicati ai Sibillini e al lungo percorso della ricostruzione dopo il sisma. Scendendo lungo l’Adriatico, arriviamo in Puglia, dove nel quartiere delle Ceramiche di Grottaglie, dal 24 al 26 luglio, torna ‘Vino è musica’: nei vicoli si potranno assaggiare i vini di circa 50 produttori del Sud Italia (www.vinoemusica.it), ovviamente con esibizioni musicali live. Dalla parte opposta dello Stivale, a Grado (Udine), invece, dal 6 all’8 luglio, si brinda a ‘Ein Prosit Grado’ con degustazioni guidate, incontri, che culminano in una mostra-assaggio (www.einprositgrado.org).