Simona Caselli

BOLOGNA, UNA PRODUZIONE di qualità. L’Emilia Romagna punta sulle migliori caratteristiche dei propri vini per far crescere la competitività del settore, valorizzando le tipologie più richieste dai consumatori. Per le imprese agricole emiliano-romagnole sono in arrivo oltre 15,2 milioni di euro per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti con l’obiettivo di migliorare la qualità, rafforzare l’identità delle produzioni Dop e Igp e il legame con il territorio, favorire l’ammodernamento degli impianti e abbassare i costi di produzione. È la dotazione finanziaria del bando, approvato dalla giunta emiliana, che rende disponibili le risorse assegnate dal Ministero delle politiche agricole per la campagna 2018/2019. «Con queste risorse vogliamo rendere ancora più competitivo un settore che già ha dato ottimi risultati – commenta l’assessore regionale all’agricoltura, Simona Caselli –. Il rinnovo dei vigneti e la meccanizzazione della produzione migliora la qualità dei nostri vini e soddisfa le richieste dei consumatori che vogliono prodotti buoni e al giusto prezzo».