PERUGIA, VINO E ARTE è il binomio scelto dalla Cantina Terre Margaritelli per festeggiare i 50 anni della storica Doc Torgiano. A Villa Spinola di Perugia è stato presentato il progetto «Pinturicchio - Torgiano Rosso Riserva», un vino firmato dall’enologo Riccardo Cotarella. Nella sede della Fondazione Gugliemo Giordano, nata dalla volontà della famiglia Margaritelli, si è tenuta con una degustazione l’anteprima di questo vino che, tutt’ora in affinamento nelle sue barriques, sarà pronto per il 2020 e con in etichetta l’opera del Pinturicchio raffigurante ‘Il Bambin Gesù delle mani’ (nella foto), di proprietà della stessa Fondazione dal 2004 e che nasconde una storia molto affascinante. Un’anteprima per assaggiare un vino «che punta ad elevare ulteriormente il Torgiano Rosso Riserva Doc della Cantina, il Freccia degli Scacchi», come ha sottolineato Federico Bibi per Terre Margaritelli. Era infatti il 20 marzo 1968 quando il presidente Giuseppe Saragat firmò il decreto per il riconoscimento della Doc Torgiano. Per l’anniversario, la Cantina Margaritelli, che si sviluppa su 52 ettari di vigneto certificato bio a corpo unico sulla collina di Miralduolo di Torgiano, nel cuore dell’Umbria tra Perugia e Assisi, ha presentato un progetto che unisce appunto arte e vino.