Quotidiano Nazionale logo

Crescono le destinazioni di viaggio green in Europa: dati e “prime della classe”

Report / Dall’analisi di Euromonitor International, tra i 99 Stati del Vecchio Continente spiccano Svezia, Slovacchia, Austria, Finlandia ed Estonia

 Hammarby Sjöstad: il quartiere più ecologico di Stoccolma
Hammarby Sjöstad: il quartiere più ecologico di Stoccolma

Dal Green New Deal statunitense (nella prima decade degli anni 2000) al Green Deal europeo (comprensivo di una serie di misure in vari ambiti atte all’ottenimento di una neutralità climatica entro il 2050), sono molte le nazioni in Europa che hanno attuato negli anni politiche sostenibili anche in ambito turistico. A testimoniarlo è l’annuale Sustainable Travel Index, redatto da Euromonitor International, che individua, per l’appunto, le mete di viaggio più green; tale indice si fonda su 7 pilastri del turismo sostenibile -sostenibilità ambientale, sociale, economica, della domanda, dei trasporti, degli alloggi e rischio Paese- a partire dai quali, considerando 57 indicatori, viene analizzato il turismo in 99 paesi del mondo, stilandone una classifica di sostenibilità. Al primo posto tra i Paesi più green c’è la Svezia, seguita da Slovacchia, Austria, Finlandia ed Estonia, mentre in quella delle città più sostenibili 12 sono europee (Madrid, Stoccolma, Dublino, Bruxelles e Berlino nella Top5)

Ecoturismo in Italia: le mete imperdibili
Itinerari / Tante le bellezze naturali da (ri) scoprire in chiave green
Sebbene più praticato in nord Europa, il turismo sostenibile sta diffondendosi anche in Italia, sia come pratica dei viaggiatori che come destinazione per un turismo più attento al pianeta e alle risorse ambientali. Del resto, il nostro Paese può vantare splendide località, rurali e naturalistiche, che, in ottica green, possono essere riscoperte. A partire, ad esempio, dalla Via Francigena, una delle mete principali per chi vuole una vacanza a basso impatto in Italia; la parte nostrana di questo percorso pedonale, infatti, attraversa pascoli alpini e foreste, scendendo dal passo del Gran San Bernardo fino a Vercelli. Giunti in pianura, poi, si attraversano risaie e campi coltivati fino in Versilia, da dove, superati tesori quali San Gimignano e la Val d’Orcia, si entra infine nel Lazio attraverso mulattiere che solcano la campagna romana fino a Roma. Ideale per un eco-turismo durante tutto l’anno, inoltre, è il Trentino-Alto Adige, circondato dalle maestose Dolomiti e ricco di laghi, boschi, sentieri e vie ferrate, così come molti sono i percorsi di trekking in Maremma, Abruzzo, o in uno dei 25 Parchi Nazionali del nostro Paese. Per gli amanti del mare, poi, l’esperienza green non è affatto preclusa, potendo scegliere interessanti itinerari in Puglia, Sardegna, Sicilia o Campania, tra cui il Salento, il Golfo degli Aranci, la Valle del Sosio o l’area marina di Punta Campanella.

Consigli
Pratiche per vacanze eco&green
L’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) definisce viaggi sostenibili quelli rispettosi dell’ambiente, dei luoghi visitati e delle tradizioni locali, aggiungendo che viaggiare sostenibilmente implica anche la consapevolezza dell’impatto del turismo sull’ambiente e l’adozione di buone pratiche atte a ridurre o annullarne gli effetti negativi sulla natura, i luoghi e le persone che vi abitano. Da adottare, dunque, alcuni accorgimenti, come il soggiornare in alloggi ecosostenibili (con fonti di energia rinnovabile, eco-friendly e realizzati con bioarchitetture) facendo un uso ottimale delle risorse ambientali, l’utilizzare mezzi di trasporto pubblici per raggiungerli (preferibilmente lenti) e, nel rispetto delle tradizioni del luogo, supportare le imprese locali soprattutto dei beni di consumo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?