New Jersey, 12 maggio 2016 - Scrivilo sui banchi. E immagina la sorpresa, per un bimbo di quinta elementare, nel tornare a scuola dopo la settimana dei temibili (e stressanti) test che conduce la scuola pubblica americana, e trovare un messaggio speciale sotto ai propri occhi. Su ogni banco, Chandni Langford, una maestra dell'istituto Evergreen Avenue, nel New Jersey, aveva scritto un messaggio diverso per ciascuno dei suoi alunni. Parole "per incoraggiarli e tranquillizzarli", racconta Chandni alla Abc. Già, perché per i bambini americani i PARRC (così si chiamano le prove standard di valutazione) sono molto più di un semplice esame. Per tanti di loro, soprattutto i meno fortunati economicamente, ci si gioca un pezzo della futura carriera scolastica. E probabilmente non solo quello. Hanno solo 10-11 anni, ma sono grandi abbastanza per capire la posta in palio. E' per questo che la loro insegnante ha voluto accompagnarli, prima, durante e dopo questa difficile prova. "Voglio che i miei bambini sappiano che li apprezzo e che sono convinta possano arrivare dove vogliono nella loro vita", ha detto Chandni. E lo ha messo nero su 'banco', per fugare ogni dubbio. "Imparare è il tuo super potere - recita un messaggio - Ricorda: non smettere di provarci e di far crescere il tuo sapere". E ancora: "Sappi che non c'è un ascensore per il successo, ma devi prendere le scale. E tu lo puoi fare".  Le immagini dei banchi, diffuse sui social network, sono diventate subito virali. "Non mi importa che facciano bene o falliscano in questi test - spiega la maestra - L'importante è che imparino dai loro errori e facciano meglio in futuro".