Foto: Jag_cz / iStock
Foto: Jag_cz / iStock

Proprio così: anche un bicchiere di vino al giorno può aumentare rischio di tumore.
Essendo un cancerogeno, l’alcol può incrementare il rischio di contrarre diversi tumori, come quello alla bocca, all’esofago, alla laringe, alla mammella o al fegato. Il rapporto tra cancro e bevande alcoliche è stato approfondito di recente da un importante studio dell’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC), un organismo che fa parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Secondo i risultati, il rischio di cancro aumenterebbe anche tra i bevitori classificati come “leggeri” e “moderati”.


L’alcol aumenta sempre il rischio di cancro

Gli esperti della IARC hanno analizzato i dati di esposizione all’alcol provenienti da quasi tutti i paesi del mondo, incrociandoli con le ultime stime inerenti al rischio di cancro. I ricercatori, durante le loro analisi, sono rimasti sorpresi dal fatto che l’alcol si è sempre rivelato un fattore negativo, in grado di esporci con maggior facilità a diversi tumori. Ad esempio, come spiega il dottor Jurgen Rehm, uno degli autori principali dello studio, “bere un bicchiere di vino al giorno è associato a un rischio maggiore del 6% di sviluppare il cancro al seno”.
L’aumento di rischio era evidente anche nei bevitori classificati come “leggeri” e “moderati” (fino a due consumazioni alcoliche al giorno): nel 2020, secondo la IARC, un tumore su 7 è stato diagnosticato in un soggetto appartenente a una di queste categorie.


Perché l’alcol ci espone a diversi tipi di tumore

Uno dei paesi in cui questo fenomeno è apparso più evidente è stato il Canada, dove circa 7.000 tumori diagnosticati nel 2020 sono stati causati anche dal consumo di alcol. Nel 24% dei casi si è trattato di un cancro al seno, nel 20% al colon, nel 15% al retto e nel 13% al tratto aerodigestivo superiore (cavità orale, faringe, laringe ed esofago) e al fegato.
L’alcol aumenta il rischio di cancro in quanto contribuisce alla compromissione della riparazione del DNA, ossia il processo attraverso il quale il materiale genetico cellulare che ha subito un’alterazione viene ripristinato. Il consumo cronico di alcol, inoltre, porta a una disregolazione degli ormoni sessuali, incrementando il rischio di cancro al seno. Troppo alcol ci espone anche a diverse malattie croniche del fegato: spesso si evolvono in una cirrosi epatica, in seguito alla quale può svilupparsi un carcinoma epatocellulare (il più comune tumore primitivo del fegato).