Il vantaggio del vino rosso
Il vantaggio del vino rosso

Dovendo scegliere un alcolico da concedersi con moderazione, il vino rosso è la soluzione più salutare. È quanto emerge da un recente studio pubblicato sul magazine Gastroenterology e condotto da scienziati del King's College London: vi si legge che questa bevanda è migliore del vino bianco, della birra o dei superalcolici per il benessere del nostro intestino.
 

Vino rosso e benessere dell'intestino

Lo studio è stato condotto interrogando migliaia di persone che vivono in Gran Bretagna, Stati Uniti e Olanda e che già si trovano all'interno di programmi di ricerca nel campo della salute fisica (così è stato più semplice avere dati esaustivi).

L'indagine ha riguardato la loro dieta e lo stato di salute del loro intestino. Il metro di misura è stata la varietà del microbioma (o flora intestinale), cioè dell'insieme dei microorganismi che prosperano nel tratto digerente e che, oltre ad aiutare la digestione, aiutano nella prevenzione di malattie. Maggiore è la varietà, maggiore si ritiene sia la salute del tratto intestinale.

Dopo accurate verifiche è emerso che il microbioma di chi bene vino rosso è più vario rispetto a coloro che assumono altre bevande alcoliche, per esempio vino bianco e birra, oppure bevande superalcoliche.

La dottoressa Caroline Le Roy, una delle persone che hanno svolto la ricerca, sottolinea che "il nostro è uno studio osservazionale e dunque non possiamo dimostrare che la salute del microbioma sia evidentemente legata al vino rosso". Insomma, l'indagine suggerisce l'esistenza di un legame, ma non lo prova in maniera incontrovertibile. Saranno necessari ulteriori studi per fare chiarezza.
 

Il segreto è bere moderatamente

Va da sé che stiamo parlando di un consumo moderato, in alcuni casi pari a un bicchiere a settimana, talvolta addirittura ogni due: nessun medico consiglierebbe ai propri pazienti di assumere vino come strategia per un maggiore benessere dell'intestino, ma ciò che suggerisce questa ricerca è che se proprio vogliamo bere, oltre a farlo moderatamente faremmo meglio a optare per il vino rosso.

È probabile che i vantaggi dipendano dall'alta presenza di polifenoli, composti chimici che si trovano nei tannini contenuti nelle bucce degli acini d'uva. Gli astemi sappiano che ve ne sono anche nella frutta fresca, nella verdura, nel cioccolato, nel caffè e nel tè.