Traumi alla colonna vertebrale, lo sport più rischioso è la bici

I maggiori responsabili non sono gli sport di contatto: gran parte degli incidenti che portano a un trauma spinale si registra fra i ciclisti

06/09/2021 - di Redazione

Fra gli infortuni che possono capitare facendo attività fisica, i traumi alla colonna vertebrale sono fra i più pericolosi e possono portare a conseguenze molto gravi: vari gradi di disabilità, paralisi e anche alla morte. Il rischio di incappare in un incidente di questo tipo varia a seconda del tipo di sport, ma contrariamente a quanto si potrebbe pensare non sono quelli di contatto i principali responsabili: è invece la bici la causa della maggior parte dei traumi spinali.

 

Lo ha determinato uno studio condotto dalla Harvard Medical School e pubblicato sulla rivista Journal of Neurosurgery. I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a oltre 12mila episodi di traumi alla colonna vertebrale (ossia frattura delle vertebre, lesione spinale o entrambe) collegati a incidenti sportivi. È emerso anche il ritratto-tipo della vittima: ha un’età media di 48 anni e in quattro casi su cinque è un maschio bianco.

 

Come anticipato, l’81% degli incidenti che hanno portato a un trauma spinale si è registrato fra i ciclisti. A seguire, il 12% era riconducibile allo sci e allo snowboard, il 3% al nuoto e agli sport acquatici, un altro 3% a quelli di contatto, l’1% allo skate e ai roller. Per quanto riguarda invece la gravità degli infortuni relativamente alle specifiche attività, le lesioni spinali (ossia i casi peggiori) sono molto più frequenti fra chi pratica sport acquatici e di contatto.

 

Dei 12mila episodi considerati, l’81% è stato provocato da incidenti stradali con automobili e il 14% da cadute. Proprio qui va cercata la ragione del maggiore rischio di incorrere in traumi vertebrali che risulta connesso alla bici: non è di per sé uno sport più pericoloso, ma coinvolge un numero di persone superiore rispetto ad altri e viene praticato prevalentemente su strada, mettendo quindi a stretto contatto con il traffico e le macchine.