Pulizie della casa
Pulizie della casa

Negli ultimi anni la crescente attenzione verso l'igiene domestica e personale ha fatto sorgere in alcuni studiosi il dubbio che l'eccessiva pulizia possa essere controproducente per il nostro sistema immunitario. Nello specifico, quella che viene definita la "teoria dell'igiene" afferma che gli ambienti troppo asettici favoriscono lo sviluppo di allergie nei bambini, il cui organismo è poco allenato a incontrare germi e batteri.

Uno studio pubblicato di recente su The Journal of Allergy and Clinical Immunology chiarisce però che, al netto di alcuni accorgimenti che tutti possono adottare, curare la pulizia è sempre una buona abitudine. E che in definitiva la sporcizia non fa bene.


Teoria dell'igiene: cosa è vero e cosa no

Il documento a cura della University College di Londra chiarisce subito che la teoria dell'igiene possiede un fondo di verità. "L'esposizione ai microrganismi nei primi anni di vita è essenziale per l'educazione dei sistemi immunitario e metabolico", spiega il primo autore Graham Rock; "Per tutta la vita abbiamo bisogno di entrare in contatto con questi microrganismi benefici, che provengono principalmente da nostra madre, da altri membri della famiglia e dall'ambiente naturale".
L'ecosistema microbico della casa, sottolineano i ricercatori, risponde però in minima parte a questi requisiti. Detto in altro modo, i microrganismi di cui abbiamo bisogno si trovano raramente tra le mura domestiche, dove è invece più facile che si annidino muffe e batteri nocivi.

Come aiutare il sistema immunitario

Uno degli aspetti su cui gli scienziati insistono maggiormente riguarda il fatto che il modo migliore per incontrare dei microrganismi che siano di aiuto al sistema immunitario è trascorrere più tempo all'aria aperta.  "L'esposizione dei bambini alla biodiversità dell'ambiente naturale nelle aree gioco delle scuole comporta un aumento dei biomarcatori dell'immunoregolazione nel sangue periferico", si legge nell'artico; "Ciò indica che c'è bisogno di esporsi al microbiota [cioè l'insieme di microrganismi, ndr] dell'ambiente naturale piuttosto che al microbiota innaturale degli edifici moderni".
Un ruolo chiave nell'irrobustimento del sistema immunitario, aggiungono poi gli scienziati, lo giocano i vaccini, che spesso offrono una protezione parziale contro un'ampia varietà di malattie, non solo quelle per cui sono stati create.

Detergenti: istruzioni per l'uso

Va da sé che nessuna di queste cose entra in conflitto con l'igiene o la pulizia, soprattutto se eseguite con intelligenza. "La pulizia della casa e della persona è giusta, ma […] deve focalizzarsi sulle mani e sulle superfici più spesso coinvolte nella trasmissione dell'infezione", specifica Rock. Per quanto riguarda i presunti rischi di una casa troppo splendente, gli autori si limitano a sottolineare che alcuni prodotti per la pulizia potrebbero innescare delle reazioni allergiche durante l'uso. Per tale ragione è preferibile che nel mentre i bambini stiano all'aperto e respirino aria fresca, evitando così l'esposizione diretta ai detergenti.