Primi freddi e malanni di stagione: i rimedi più efficaci

Frutta e verdure, vitamina C, infusi con le erbe, antinfiammatori e antisettici: ecco i rimedi più efficaci per combattere i raffreddori e i mali stagionali

04/11/2021
Raffreddore e altri malanni di stagione

Gli sbalzi di temperatura, i primi freddi e i virus responsabili di sindromi da raffreddamento che proliferano in questo periodo dell’anno sono tra le cause più comuni di starnuti, mal di testa, mal di gola e di tutti i malanni tipici di questa stagione che precede l’inverno. Scopriamo i rimedi più efficaci per curarli al meglio con l’alimentazione, le tisane e i farmaci da banco.

 

I malanni dei primi freddi

I piccoli ma fastidiosi disturbi che si manifestano con l’arrivo dell’inverno sono quasi tutti riconducibili a due fattori: i virus tipici della stagione autunnale e l’esposizione ai primi freddi stagionali. Le malattie influenzali e simil-influenzali si contraggono comunemente per via aerea attraverso il contatto diretto con la saliva o le secrezioni respiratorie emesse nell’aria da individui infetti, e si manifestano con sintomi come naso chiuso e gocciolante, starnuti a ripetizione, occhi arrossati, mal di testa che segue la congestione nasale e – nei casi più gravi – qualche linea di febbre. I sintomi del raffreddore possono inoltre rappresentare una reazione delle mucose nasali alle basse temperature. Un’attenzione particolare, in questo periodo dell’anno, va riservata alla gola. È molto facile, infatti, che si irriti e si infiammi, lasciando spazio a faringiti e tonsilliti.

 

I rimedi naturali per i malanni di stagione con i primi freddi

La prima barriera che possiamo utilizzare per combattere efficacemente i malanni di stagione dovuti ai primi freddi è un’alimentazione corretta e bilanciata. I prodotti da consumare sono soprattutto la frutta e la verdura, ricche si sostanze preziose per favorire il benessere respiratorio. Molto importante è anche fare il pieno di vitamina C assumendo, ad esempio, una spremuta d’arancia la mattina a colazione o come merenda a metà pomeriggio.

Per bloccare la produzione di muco nelle narici, conseguenza tipica delle infreddature delle alte vie respiratorie, si può provare a bere una tisana con erbe. Un infuso con la salvia e rosmarino, completamente naturale, è molto efficace per combattere le infreddature, grazie alle sue proprietà balsamiche e decongestionanti. Si prepara facendo bollire per circa 5 minuti il rosmarino e la salvia insieme e lasciando poi riposare l’infuso qualche minuto prima di filtrarlo in una tazza e berlo ancora caldo. A piacere si può anche aggiungere del miele.

 

I farmaci da banco per i malanni di stagione

I farmaci antinfiammatori non steroidei possono rappresentare degli alleati efficaci per ridurre l’infiammazione delle mucose nasali e i sintomi correlati ai malanni da primi freddi come il mal di testa o il mal di gola. Molto efficaci si possono rivelare anche i medicinali ad azione antisettica e i decongestionanti, da usare per migliorare la respirazione grazie alla loro capacità di limitare la congestione nasale.

Nel caso di questi farmaci da banco è molto importante non eccedere con i tempi di utilizzo e contattare il proprio medico se, nonostante la loro assunzione, la situazione non migliora.