Lockdown con meno sofferenze per chi fa giardinaggio in casa
Lockdown con meno sofferenze per chi fa giardinaggio in casa

Le restrizioni per il Coronavirus ci stanno spesso togliendo la possibilità di stare in mezzo alla natura e al verde, creando conseguenze non da poco a livello di salute mentale. Avere tante piante in casa, però, può in qualche modo limitare i danni. A sostenerlo è uno studio internazionale coordinato dall’Università di Siviglia, che ha collaborato anche con un team di esperti dell’Università di Genova.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Urban Forestry and Urban Greening, ha coinvolto circa 4600 persone provenienti da 46 paesi diversi, con l’obiettivo di valutare l’impatto che le piante in casa hanno avuto sul loro benessere fisico e psicologico durante i lockdown della scorsa primavera. Dai sondaggi è emerso che la vegetazione tra le mura di casa ha avuto un’influenza positiva sulla salute mentale del 72% dei partecipanti. Inoltre, la maggior parte di coloro che hanno dichiarato di non avere piante da interno ha manifestato emozioni negative con molta più frequenza. Fenomeni simili sono stati riscontrati nei soggetti che abitano in case piccole e poco illuminate e che prima del lockdown non erano abituati a stare nel verde.

Prendersi cura delle piante durante il Covid

Il lockdown fa anche venire il pollice verde, con il 52% degli intervistati che ha ammesso di dedicare più tempo alle piante da quando è scoppiata la pandemia. E il 62,5% di loro ha detto di aver mantenuto questa sana abitudine una volta terminate le restrizioni. Lo studio conferma che prendersi cura delle piante può aiutarci molto anche dal punto di vista psicologico durante periodi particolarmente complicati. Non a caso esiste l’ortoterapia, una terapia occupazionale basata sul giardinaggio (o anche sulla cura di piante da interni) che può avere effetti benefici di vario tipo. Le piante, inoltre, sono in grado di purificare l’aria da una serie di inquinanti, di equilibrare l’umidità nelle stanze e di ridurre i rumori di fondo, rendendo la casa più silenziosa e favorendo la calma e la concentrazione. Tutti effetti senza dubbio positivi sull’umore.