Le persone che fanno più attività fisica tendono a bere più alcol

Può sembrare controintuitivo, eppure uno studio ha individuato una correlazione fra buona forma fisica ed elevato consumo di alcol

11/01/2022

Un nuovo studio ha individuato una sorprendente correlazione fra alcol ed esercizio: le persone più allenate tendono a bere di più rispetto alle persone fuori forma. Una intensa attività fisica è normalmente associata a benessere e longevità maggiori e a comportamenti sani (niente fumo, buona alimentazione…), ma il consumo eccessivo di alcolici non è in alcun modo un’abitudine salutare: ecco perché questo risultato appare controintuitivo e ha lasciato perplessi i ricercatori.

 

Nella sua disamina il Cooper Institute, negli Stati Uniti, ha analizzato i dati di oltre 38mila adulti fra i 20 e gli 86 anni, tutti senza patologie, raccolti nell’arco di decenni. Durante le loro visite al centro medico i pazienti si sono sottoposti a un test sul tapis roulant per stabilire il loro livello di efficienza cardiovascolare, espressione della loro forma fisica classificata quindi come moderata, media o alta in relazione alla sesso e all’età. Fra le varie informazioni raccolte, ai pazienti è stato chiesto anche di quantificare il loro consumo di alcol: basso, ossia fino a tre drink a settimana; medio, fino a sette per le donne e ai quattordici per gli uomini; elevato, dagli otto in su per le donne e dai quindici in su per gli uomini.

 

Volendo indagare il rapporto fra allenamento e alcol, gli astemi sono stati esclusi dalla ricerca. Sono emersi risultati con numeri inequivocabili: la probabilità che gli uomini in eccellenti condizioni fisiche siano bevitori medi o accaniti era superiore del 60% rispetto agli uomini fuori forma, mentre nelle donne più allenate la probabilità era addirittura doppia. Queste due abitudini – esercizio e consumo di alcol – sembrano quindi andare a braccetto: più si fa moto, più si è inclini a concedersi qualche bicchiere extra.

 

Per stabilire le cause alla base di questa correlazione serviranno ulteriori studi specifici. Per ora siamo nel campo delle ipotesi: “Questa apparente contraddizione fra adottare un comportamento sano come fare esercizio fisico da una parte, e dall’altra un comportamento poco sano come bere troppo”, dicono i ricercatori, “potrebbe essere spiegata da un fenomeno psicologico noto come self-licensing, in base al quale una persona si concede di indulgere a un’azione negativa dopo aver compiuto un’azione positiva”.

 

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Medicine & Science in Sports & Exercise.