Sono diversi i modi per esorcizzare il coronavirus in queste settimane. Fare movimento è sempre una buona idea, anche se giocoforza non all’aria aperta ma fra le mura di casa. Ne conviene anche Davide Cassani, 59enne ct del ciclismo azzurro, ex ottimo professionista della bicicletta e tuttora buon cicloamatore che afferma: "Alla “nostra” età punterei a qualche km in meno e a qualche anno in più di vita. Lo so, è un sacrificio, ma lo dobbiamo a noi e a tutte le persone ci sono vicine. Tempo per andare in bici ne avremo tanto, ma ora stiamo a casa".

Il presupposto fondamentale è di avere spazi adeguati e comunque ben aerati, in maniera che l’attività motoria si possa svolgere in un ambiente il più possibile salubre. Occhio anche all’abbigliamento che dovrà essere agile con indumenti di facile traspirabilità, da adattare a secondo del clima ambientale il cui limite non dovrebbe superare comunque i 20° gradi.

Per chi va abitualmente in palestra, la prima ginnastica raccomandabile è l’aerobica, che non richiede strumenti impegnativi e può essere guidata (per gli inesperti) da uno dei tanti video dove sono spiegate le dinamiche dei vari esercizi di salto con la corda, incrocio braccia e gambe, spinte laterali delle gambe, piegamento a terra e salto ecc: in una serie di metodiche che possono essere reperite in tutte le pubblicazioni e in tutti i video del genere.

Un’altra forma di attività per chi ha la cyclette a disposizione è usare la bici almeno tre volte alla settimana, cominciando con 20’ e aumentando gradualmente fino ad arrivare a sessioni di 40-50’, senza superare l’85% della frequenza cardiaca massima: per calcolarba basta sottrarre a 220 l’età del soggetto. Per chi ha possibilità di fare esercizio sui rulli la cyclette diventa un utile allenamento aggiuntivo. In aggiunta c’è anche il sollevamento pesi per chi ha un qualche attrezzo a disposizione. In mancanza di attrezzi “canonici”, si possono esercitare i bicipiti attraverso espedienti semplici come due bottiglie piene di acqua da sollevare a ritmi prestabiliti per mezz’ora al giorno, tre volte alla settimana. Utili anche gli esercizi di yoga, bastano un tappetino e di abbigliamento comodo con benefici indubitabili sul piano fisico e psicologico, per riacquistare calma e ’centratura’. Anche per questa disciplina, non mancano video ed opuscoli di ogni livello.

Chi ha una casa a più piani, può infilarsi un paio di scarpe da ginnastica e esercitarsi in un “anda e rianda” quotidiano, apparentemente insignificante, ma utile di fatto per polpacci e glutei, oltre che per acquistare fiato e resistenza allo sforzo. Qualcuno vi aggiunge un po’ ironicamente il suggerimento anche di lavare i piatti e fare le faccende domestiche in genere, in maniera di mantenere una qualche attività utile per la famiglia e per il fisico. Resta l’obbligo per tutti di mantenere una qualche forma esercizio fisico anche in tempi difficili fra le mura di casa: i benefici saranno sia fisici (anche per contrastare la possibile tendenza a mettere su chili, coi qualche spuntino di troppo) che mentali.