In questo periodo si riscopre – o si scopre per la prima volta – il piacere di esercitarsi in varie ricette e anche di provare a fare il pane. Tra l’altro impastare è rilassante. Non serve molto, ma prima di tutto occorre scegliere il tipo di farina da utilizzare e il lievito, se tradizionale o madre. Poi serve soltanto dell’acqua e in alcuni casi olio d’oliva. Sarà una gioia veder lievitare e nascere la pagnotta fatta in casa.

Tra le varie ricette, ne proponiamo una del panificatore Matteo Cunsolo, il pane con farina di riso nero. Occorrono 700 grammi di farina tipo 2 (da grano decorticato, ricca di fibre e sali minerali). 300 di farina di riso nero, 200 di lievito madre, 650 di acqua e 18 di sale. Impastate le farine con il lievito madre e 550 grammi di acqua. Quando l’impasto sarà ben lavorato, aggiungete il sale e gradualmente l’acqua. Lasciate a riposo per 90 minuti a temperatura ambiente. Dopo di che pesate per raggiungere il peso desiderato e date una preforma. Dopo un riposo di 30 minuti, date forma all’impasto. Fate lievitare per 4 ore e infornate ad una temperatura di circa 230°C con vapore iniziale. Nei 10 minuti finali abbassate il forno di 20-30 gradi e negli ultimi 5 minuti aprite leggermente il forno per permettere al vapore in eccesso di fuoriuscire. Il tempo di cottura varia in base alla pezzatura: per pezzi di 350 grammi occorrono circa 40 minuti di cottura.

C. B.