Mangiare bene senza rinunciare alla linea, per di più limitando gli sprechi: fa bene al corpo, al portafoglio e al pianeta. Già, ma come. Il segreto viene da lontano: compilare una lista della spesa chiara e dettagliata. Facevano così anche Michelangelo e Leopardi. Scrivendo su un foglio o sullo smartphone solo i cibi esatti da comprare, evitiamo di imbottire il carrello di prodotti superflui, tentazione immanente tra gli scaffali del supermercato. La ricetta funziona, a patto di fare scelte intelligenti. Qualche esempio? Meglio le verdure in caspi (anziché già pulite e imbustate), preferire pesce intero ai soliti filetti e non trascurare i tagli di carne grassa, ideali per brodo e bollito.