"Dimmi dove ingrassi e ti dirò chi sei". Le persone si appesantiscono in punti differenti a seconda dei casi, molti pensano alla liposuzione come estremo rimedio, ma a volte questa non è l’opzione indicata. Negli anni numerosi studi hanno ricondotto l’accumulo del grasso a fattori ormonali e allo stile di vita. Si riconoscono tre biotipi: silhouette a mela (androide, con accumulo adiposo dal girovita in su), profilo a pera (con ingrossamento negli arti inferiori e a volte sulle braccia) e situazioni miste. Per chi inizia una dieta, cibo e bilancia diventano una ossessione. La verità è che la dieta classica, la restrizione calorica, per la stragrande maggioranza delle persone è un miraggio. Ecco perché si cercano soluzioni come la liposuzione. "I mesi freddi sono i più adatti per rivolgersi al chirurgo plastico, anche per i minori problemi legati al gonfiore e all’esposizione ai raggi solari", spiega Francesco D’Andrea, presidente della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (SICPRE).