Fitness: ecco la regola delle ‘tre effe’: Forza, Fiato e Flessibilità
Fitness: ecco la regola delle ‘tre effe’: Forza, Fiato e Flessibilità

“STAI DRITTO“, quante volte ce l’hanno ripetuto le nostre mamme: è giusto cercare di intervenire e correggere fin dall’infanzia? «Sì, è giusto anche se non sempre come intendiamo noi», spiega Leonardo Lombardi, istruttore fitness e personal trainer. «Durante l’età evolutiva l’accrescimento muscolo/tendineo non sempre va di pari passo con quello osseo, pertanto, spesso si notano giovani soggetti ricurvi in avanti con un atteggiamento definito “abito astenico” ai quali i genitori intimano di “stare dritti” - riprende -. Non si tratta di cattiva volontà, è proprio la struttura del momento che non permette loro di “stare dritti”.

Consigliabile adottare accorgimenti che non amplifichino ulteriormente questo “stato”, come stare seduti a lungo oltre le ore di scuola, e far svolgere un’attività fisica che porti ad aprirsi il più possibile».

L’aspetto psicologico è importante. Il dolore che si percepisce quando si ha il mal di schiena provoca un’ulteriore contrazione muscolare: anche lo stress fa la sua parte. «Parlavamo di come la mente può influire sul corpo, lo “stress” è un ottimo esempio - conferma Lombardi -. Accumulo di ansie e preoccupazioni non fanno altro che alimentare le tensioni muscolari che a loro volta amplificano i dolori. Combattere le tensioni con uno dei più potenti farmaci esistenti, l’attività fisica, e l’allenamento al pensiero positivo sono la soluzione per vincere lo stress».

CORPO E MENTE «Lo stress e l’accumulo di ansia alimentano le tensioni muscolari e amplificano il dolore»

Muoversi, però, deve anche essere divertimento: fondamentale trovare un escamotage capace di rendere l’attività mirata alla salute piacevole anche per la mente... «Sappiamo benissimo che il movimento stimola le endorfine, sostanze chimiche che ci “rendono felici”, ognuno sceglie in che modo veicolare il divertimento durante l’attività fisica, c’è chi lo trova correndo, chi ballando, chi nuotando... chi facendo ginnastica posturale.

Personalmente la ritengo un vero toccasana per corpo e mente!» sorride Lombardi. Quante volte sarebbe bene allenarsi? «In generale si consiglia di allenare in maniera equilibrata le tre “F”: Fiato, Forza, Flessibilità.

Quando c’è “equilibrio” ognuno può scegliere come gestire l’attività fisica anche quotidianamente. Tre volte la settimana è il numero indicato».

L. C.