Finite le feste, a dieta quattro italiani su dieci

Verdura e frutta di stagione, quali prodotti scegliere per limitare le calorie. Indagine Coldiretti

12/01/2022

Quattro italiani su dieci pensano a tornare in forma con un periodo di dieta per smaltire gli eccessi delle feste. La festa si è spostata a tavola, complice la pandemia che ha trattenuto la gente nelle case.

 

Per iniziare a perdere peso le strade sono note: muoversi di più, magari riscoprendo la ginnastica da camera, e mangiare meno, scegliendo alimenti salutari che saziano senza appesantire. Coldiretti ha diffuso un elenco ragionato di prodotti le cui proprietà nutrizionali aiutano a disintossicare lorganismo, per accompagnare il ritorno al peso forma.

 

Per la frutta, la stagione offre arance, mele, pere e kiwi, mentre per quanto riguarda le verdure quelle particolarmente indicate sono spinaci, cicoria, radicchio, zucche e zucchine, insalata, finocchi e carote. Tutte le insalate e le verdure vanno condite preferibilmente con olio d’oliva extravergine e abbondante succo di limone. Gli agrumi sono una fonte di vitamina C, alleata del sistema immunitario, aiuta a fronteggiare la sindrome influenzale e le malattie da raffreddamento, favorisce l’ossigenazione dei tessuti, combatte i radicali liberi. Le mele per il modesto apporto calorico e per la prevalenza del potassio sul sodio sono in grado di svolgere un’azione antidiarroica senza muovere il colesterolo. Ancora, le pere che oltre ad avere un buon potere saziante, contenendo zuccheri semplici come il fruttosio, fibra, molta acqua e poche calorie, sono adatte per chi soffre di intestino pigro. I kiwi ricchi di vitamina C, fosforo e potassio sono particolarmente indicati per migliorare la peristalsi intestinale.

 

Tutta la verdura a foglie verde scuro come spinaci e cicoria contiene acido folico, gruppo vitamine B, essenziale nella formazione dei globuli rossi del sangue per la sua azione sul midollo osseo. Ancora, l’insalata conferisce volume e potere saziante con un apporto calorico estremamente limitato ed assicura anche un certo contributo di vitamine, calcio, fosforo e potassio. Le carote sono ricche di vitamina A, indispensabile per la salute degli occhi e della pelle, i finocchi, risultano ottimi per combattere la nausea, la digestione difficile e la stitichezza.

 

Nella dieta non vanno trascurati piatti a base di legumi (fagioli, ceci, piselli e lenticchie) perché contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l’organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali ma – conclude la Coldiretti – sono anche una notevole fonte di carboidrati a lento assorbimento, che forniscono energia necessaria per affrontare i rigori invernali.