A inizio anno ha debuttato Barbie: "Inserire una una bambola con vitiligine nella nostra linea più importante permette ai bambini d’immaginare altri scenari sul mondo che li circonda", la spiegazione della Mattel Usa.

Nei giorni scorsi, dopo aver postato sul suo profilo Instagram il racconto della sua esperienza con la vitiligine, l‘attrice Kasia Smutniak ha deciso di condividere un messaggio di forza e accettazione con la realizzazione di un filtro Instagram, #Beautyligo, che simula le candide macchie che contraddistinguono la dermatosi cutanea che colpisce l’1% di persone in Italia, caratterizzata appunto dalla presenza di chiazze cutanee bianche dovute alla perdita della melanina per colpa di un processo autoimmune.

"Un giorno ho pensato che esistono centinaia di filtri Instagram che ti rendono più bello, più brutto - confida Kasia Smutniak - . Ho pensato, perché non fare un filtro che ti fa vedere come saresti con la vitiligine? Un tema che mi sta molto a cuore".

L. C.