Non solo trucco, anche le unghie 
vanno curate
Non solo trucco, anche le unghie 
vanno curate

UNGHIE IN PRIMO PIANO, soprattutto d’estate. Se ben curate e con uno smalto di colore acceso, esaltano l’abbronzatura della mano e conferiscono quel tocco in più ad un look vacanziero. Ma perché questo avvenga occorre che l’unghia sia soprattutto sana. Per la salute delle unghie l’alimentazione è importante, quindi sì ai cibi fonti di proteine latte, uova, carne. Antiossidanti, vitamine e minerali che si trovano nelle verdure e in altri cibi sono utilissimi. Tra le vitamine, in testa le A, E, B2, B5 e biotina, e fra i minerali ferro, zolfo, selenio, magnesio, fosforo, zinco e manganese. Unghie che si sfaldano e si spezzano facilmente, spesso denotano carenza di calcio e di vitamina A. Quindi può essere opportuno assumere integratori, magari consultando prima il proprio medico curante per avere la certezza di scegliere quelli giusti. Dall’interno all’esterno: per avere unghie belle è importante rivolgersi ad una brava manicure. Ma i rimedi casalinghi non sono certo da sottovalutare. Tra quelli più antichi, “della nonna”, c’è l’olio di ricino, battericida e anti-micotico, che serve per prevenire le infezioni da funghi e ha la capacità di rigenerare la cheratina che fa parte della struttura dell’unghia. L’olio di ricino si massaggia sull’unghia da solo oppure lo si mescola con olio di oliva o limone. Oggi si conoscono poi le proprietà dell’ olio di tea tree che si estrae dalle foglie di un albero che cresce in Australia, il Malaleuca alternifolia: dalle numeroso virtù terapeutiche (dà buoni risultati anche nel trattamento dell’ herpes labiale), l’olio si acquista in farmacia o erboristeria. Impacchi di questo olio sulle unghie non solo le rafforzano, ma tengono lontane funghi e verruche, e questo è molto utile anche per le unghie dei piedi, perché si sa che ad esempio quando si cammina scalzi in luoghi pubblici (piscine, docce, ecc.) il rischio di un’infezione c’è sempre.

SOS CUTICOLE: Proteggono la radice, ma molti le strappano. Bagno in acqua tiepida con olio e limone per renderle morbide

Ma anche un’unghia sana può avere bisogno di aiuto, soprattutto se la maltrattiamo, o meglio strappiamo o mordicchiamo le cuticole. Sono pellicine inspessite che si trovano alla radice dell’unghia, che quando si seccano e sollevano sono antiestetiche e fastidiose, per questo molte persone hanno l’abitudine di strapparle. Ma rappresentano una difesa per l’unghia. Trattare queste pellicine nel modo corretto è semplice. Innanzitutto occorre immergere la punta delle dita in acqua tiepida con un goccio di olio di oliva e limone: il primo ammorbidisce, il secondo sbianca e fortifica. Poi, ci sono oli appositi per ammorbidire le cuticole, e in mancanza useremo una crema per le mani un po’ grassa. Massaggiata e ammorbidita, la cuticola andrà spinta indietro con un apposito bastoncino di legno (si acquista a pochi centesimi) o con l’equivalente in acciaio, che ha la forma di una sorta di cucchiaino. Ma se le pellicine sono grosse e sollevate, meglio impiegare il “taglia cuticole”, anch’esso si trova facilmente in commercio.

Infine, una volta conquistate unghie sane e forti, le possiamo mantenere tali scegliendo uno smalto che sia anche rinforzante: ce ne sono moltissimi in commercio, arricchiti con vitamine ed olii, che irrobustiscono le unghie ed evitano rotture e sfaldamenti.