Dopo il sole possono apparire le lentigo solari: macchie causate da un eccesso di melanina – di solito aumentano con l’avanzare dell’età – che compaiono sulla pelle del viso, del decolleté, del dorso delle mani e, in generale, delle zone più esposte ai raggi solari. Le cause frequenti che interagiscono con gli UV sono fattori ormonali o l’utilizzo di alcuni medicinali, profumi o particolari procedure cosmetiche prima dell’esposizione. I trattamenti per eliminare queste discromie variano a seconda della loro tipologia e profondità. Per questo è importante rivolgersi al dermatologo – magari approfittando per farsi fare una necessaria mappatura dei nei – che saprà indicare come curarle nel modo più appropriato. "Solitamente si interviene con prodotti cosmetici specifici, quali creme depigmentanti e schiarenti" ricorda Umberto Borellini, cosmetologo. "Oppure, nel caso di macchie più profonde, si può agire con peeling chimici, crioterapia, trattamenti laser e a luce pulsata".