Tecnici in laboratorio (Ansa)
Tecnici in laboratorio (Ansa)

Roma, 2 aprile 2020 - Un vaccino tipo cerotto contro il virus che provoca la Covid-19 potrebbe essere approntato rapidamente negli Usa. Lo hanno annunciato i ricercatori della University of Pittsburgh School of Medicine coordinati dall'italiano Andrea Gambotto e dal collega immunologo Louis Falo. Un modello ha superato già la fase della sperimentazione su animali. I test sul topo, hanno mostrato di produrre anticorpi specifici per il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 in quantità considerate sufficienti a neutralizzare l'azione patogena del virus nell'organismo umano infettato. I risultati dei test sono stati pubblicati su EBioMedicine, rivista legata a Lancet. L'Università di Pittsburgh ha un braccio operativo in Italia, l'Istituto Mediterraneo per i Trapianti e le Terapie ad Alta Specializzazione (ISMETT) di Palermo.

Come è fatto il vaccino

Si tratta di un vaccino sotto forma di cerotto ipodermico (che rilascia il principio attivo nella pelle). Denominato PittCoVacc, ha una superficie cosparsa di microaghi, tipo velcro, che aderiscono sottocute, e nel giro di due o tre minuti si sciolgono, senza dolore e senza sanguinamento, rilasciando l'antigene che scatena la risposta immunitaria, la subunità S1 della proteina virale spike.

Schema di produzione

I frammenti di proteina sono realizzati da una cell factory con strati su strati di cellule coltivate progettate per esprimere la proteina spike SARS-CoV-2. Una volta prodotto, il vaccino può rimanere a temperatura ambiente fino al suo utilizzo, eliminando la necessità di refrigerazione durante il trasporto o lo stoccaggio. Dopo essere stato testato sui modelli murini, si è visto che il PittCoVacc ha generato una grande quantità di anticorpi, e il tutto è avvenuto entro due settimane dall'applicazione del cerotto. I modelli animali non sono stati ancora valutati sul lungo termine, ma i ricercatori sottolineano come i topi ai quali è stato somministrato il vaccino contro il MERS-CoV hanno prodotto un livello sufficiente di anticorpi per neutralizzare il virus per almeno un anno, e finora i livelli di anticorpi nei modelli vaccinati contro il SARS-CoV-2 sembrano seguire lo stesso andamento.

Studi clinici sull'uomo

Questo vaccino con cerotto a micro-aghi contro il SARS-CoV-2 mantiene la sua potenza anche in seguito alla sterilizzazione con raggi gamma, un requisito finalizzato all'impiego nell'uomo. Gli autori hanno presentato la richiesta di approvazione di nuovo farmaco sperimentale (IND) alla Food and Drug Administration in previsione di iniziare uno studio clinico di fase I sull'uomo nei prossimi mesi. I test clinici sui pazienti richiedono tipicamente almeno un anno e probabilmente anche di più per verificare requisiti e assenza di effetti collaterali.