Coronavirus, perché si può svenire dopo il vaccino anti-Covid (e come prevenire)

Spesso è colpa della cosiddetta sincope vasovagale, un fenomeno di natura benigna che si verifica più spesso nei soggetti giovani

21/07/2021
coronavirus-perche-si-puo-svenire-dopo-il-vaccino-anti-covid-e-come-prevenire

Svenire dopo il vaccino anti-Covid è una piccola disavventura che può accadere nei minuti successivi alla puntura. Si tratta di una reazione avversa piuttosto comune, priva di complicanze e che si può verificare per diverse ragioni, dalla paura degli aghi alla disidratazione. Spesso, lo svenimento dopo il vaccino è dovuto alla cosiddetta sincope vasovagale, ossia una temporanea perdita di coscienza. Cerchiamo di capirne di più.

 

Perché si sviene dopo il vaccino: la sincope vasovagale

Il tema dello svenimento successivo alla vaccinazione contro il Coronavirus è stato approfondito dai Centers for Disease Control and Prevention, il più importante organismo di controllo sulla sanità pubblica degli USA. La sincope vasovagale, che causa una perdita di coscienza che dura al massimo qualche minuto, è dovuta a una diminuzione del flusso sanguigno al cervello, conseguente a un abbassamento improvviso della pressione arteriosa e a una riduzione della frequenza cardiaca (la cosiddetta bradicardia). Questo fenomeno è di natura benigna: si tratta di un meccanismo di difesa attuato dal nostro organismo, con l’obiettivo di proteggere il cuore da un eccessivo lavoro che potrebbe portare a conseguenze pericolose. Secondo gli studi in materia, è statisticamente più probabile che la sincope vasovagale insorga nei soggetti più giovani.

 

Le cause della sincope vasovagale

La sincope vasovagale non si verifica solamente in seguito alla vaccinazione anti-Covid: può riguardare altri vaccini e anche, in alcuni casi, i prelievi del sangue. Insomma, tutte quelle situazioni cliniche in cui c’è di mezzo un ago che perfora la nostra pelle in profondità. Il problema è quindi legato alla puntura in sé, e non a ciò che viene iniettato. In generale, la sincope vasovagale può essere innescata quando proviamo forte dolore, quando vediamo il sangue, quando proviamo forti emozioni o quando ci spaventiamo all’improvviso. Insomma, non per forza dopo una puntura.

 

Come prevenire lo svenimento dopo il vaccino

Nello specifico, si può svenire dopo la vaccinazione per diversi motivi: fastidio e dolore al momento della puntura, disidratazione, ansia e paura degli aghi. Come prevenire la sincope vasovagale post-vaccino? Bevendo molta acqua prima della vaccinazione, mangiando uno snack zuccherato o energetico e rimanendo tranquilli e rilassati, senza osservare l’ago.