Telefonare al medico, rispondere alle domande per definire il profilo di rischio. Questo è il triage. Ai medici è stata data una scheda da utilizzare come traccia per raccogliere informazioni dai pazienti sospettati di un contagio da Covid-19. Domande con le quali fare una prima diagnosi. «Sarà poi il medico di famiglia – conclude Cricelli, presidente della Simg –

a indicare o consigliare ogni ulteriore step da seguire. Non esistono regole fisse: questa è la medicina delle persone, si decide caso per caso».