I broccoli sono un potente alleato contro infarto e ictus
I broccoli sono un potente alleato contro infarto e ictus

Roma, 21 agosto 2020 - I broccoli sono il rimedio migliore per prevenire i problemi ai vasi sanguigni. Insieme a cavoli e cavoletti di Bruxelles sono gli alleati più fidati per contrastare la riduzione del flusso sanguigno e prevenire malattie mortali. Lo rivela una ricerca condotta dai nutrizionisti della ECU's School of Medical and Health Sciences e della University of Western Australia, pubblicata sul British Journal of Nutrition. Dallo studio emerge che un maggiore consumo di verdure crocifere, come appunto broccoli, cavoletti di Bruxelles e cavoli in generale, è associato a malattie dei vasi sanguigni meno invasive. Il che significa la possibilità di ridurre i rischi di infarto e ictus, causati proprio dal deposito di grassi e calcio in vene e arterie.

Broccoli e cavoli contro infarto e ictus

Gli accademici australiani hanno analizzato i dati di un gruppo di 684 donne anziane reclutate nel 1998, e hanno scoperto che le persone con una dieta che comprendeva il consumo di più verdure crocifere avevano una minore possibilità di avere accumuli di calcio sull'aorta, un marker chiave per la malattia degenerativa dei vasi sanguigni, che colpisce arterie e vene e può ridurre il flusso sanguigno che circola nel corpo. In genere questa riduzione può essere dovuta all'accumulo di grasso e calcio sulle pareti interne dei nostri vasi sanguigni ed è la principale causa di infarto o ictus.

Il ruolo della vitamina K

I ricercatori spiegano che la ragione dell'effetto benefico di queste verdure sui vasi sanguigni è dovuta alla vitamina K, che si trova in abbondanza nelle crocifere e che ha un ruolo chiave nell'inibire il processo di calcificazione che si verifica nei nostri vasi sanguigni. Dallo studio emerge anche un'indicazione sulle quantità di cavoli e broccoli da consumare per ottenere il massimo effetto benefico, ovvero oltre 45 grammi al giorno, che corrisponde a un quarto di una classica tazza da latte. Il modo migliore per consumarli è al vapore o crudi. Significa il 46% in meno di probabilità di avere un ampio accumulo di calcio sull'aorta rispetto a chi consuma poche crocifere o non le consuma del tutto. La dottoressa Lauren Blekkenhorst aggiunge comunque che "Questo non vuol dire che le uniche verdure che dovremmo mangiare siano broccoli, cavoli e cavoletti di Bruxelles. Dovremmo mangiare un'ampia varietà di verdure ogni giorno per una buona salute e benessere generale".