Bevi poca acqua? Il tuo sonno potrebbe essere meno tranquillo. È l’ipotesi che viene da una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Sleep che ha dimostrato, considerando due studi condotti in Cina per un totale di oltre 20.000 persone (che ovviamente non assumevano farmaci), come bere possa rappresentare un aiuto per un buon riposo. Gli esperti hanno visto infatti che quando le urine sono più dense e più ricche di sale, indici di una scarsa idratazione dell’organismo, la durata del sonno può scendere anche di un’ora e più e che comunque il riposo rischia di essere meno rigenerante. Il motivo? probabilmente si altera il rilascio nel corpo dell’ormone antidiuretico che quindi influenza i normali ritmi del corpo, facilitando il risveglio. La secrezione dell’ormone, chiamato vasopressina, potrebbe quindi limitare la perdita di liquidi ma influirebbe anche sui tempi del sonno.