Una delle cause principali dell’obesità è da ricercare nell’alimentazione. Il problema fa parte dei disturbi alimentari come l’anoressia, la bulimia e il binge eating desorder. Quando mangiare diventa una compulsione ci si trova di fronte ad una dipendenza e la dipendenza da cibo (come da alcool, fumo di sigaretta, sostanze, gioco, internet, shopping e sesso) è una patologia che va seguita e trattata in modo adeguato. Tra l’altro, l’isolamento sociale che stiamo vivendo si associa spesso a disturbi dell’alimentazione: le tentazioni aumentano, con le scorte di cibo a portata di mano. Succede così di mangiare troppo per gratificarsi, per provare piacere, per noia e per compensare la mancanza di altre attività, compreso il movimento. Per chi è obeso la situazione è sicuramente un’aggravante. Il soggetto non deve essere abbandonato a se stesso e occorrerebbe indicargli strategie dietetiche, endocrinologiche e psicologiche adeguate.

C. B.