Ci sono sport acquatici nuovi ed estremi. Fra i primi c’è il SUP ossia lo Stand Up Paddle, in voga dalla scorsa estate: lo sforzo consiste nello stare in piedi su una tavola avanzando con l’aiuto di un remo. Dà la sensazione di camminare sull’acqua.

Fra i cosiddetti estremi per la loro forte componente adrenalinica, vale la pena provare il Flyboard che consente di compiere evoluzioni sull’acqua grazie a una tavola su cui sono innescati degli stivali. Altri: BASE Jumping, Heli-Skiing, Free Diving, Slack Lining, Volo dell’angelo, Rafting.

R. B.