Gli inestetismi dell'acne e i rimedi a base di prodotti naturali e non
Gli inestetismi dell'acne e i rimedi a base di prodotti naturali e non
I brufoli colpiscono ragazze e ragazzi nell’età dello sviluppo ma possono comparire anche su pelli più mature, magari per disturbi ormonali e alimentare. Quali sono i rimedi migliori contro l’acne giovanili e dell’età adulta? Quali i consigli più efficaci per combatterli? Scopriamo come vincere la lotta contro i brufoli, anche se bisogna sottolineare quanto sia importante interpellare sempre uno specialista per avere una cura davvero efficace.


Perché compaiono i brufoli?

Per combattere il nemico bisogna conoscerlo, recita un vecchio adagio sempre valido. Proprio per questo, per vincere la lotta contro i brufoli bisogna in primis conoscere le cause della loro comparsa e la loro natura. L’acne compare principalmente sulla cute per cause ormonali: proprio per questo è molto frequente in età adoles cenziale quando il disordine ormonale è maggiore. Concause sono anche la pelle impura e poco curata, un’alimentazione sbagliata, lo stress quotidiano, l’inquinamento dell’aria e le tossine che si accumulano ogni giorno nell’organismo.
In generale, è sempre consigliato interpellare un medico o un dermatologo per scoprire le cause del proprio problema: a volte i rimedi fai da te non bastano e c’è bisogno di cure più specifiche.


Consigli utili per combattere i brufoli

Oltre alle creme e ai trattamenti di bellezza specifici per combattere i brufoli, ci sono altre attività quotidiane che possono rivelarsi efficaci per trattare l’acne. Detergere a fondo il viso, utilizzando prodotti adatti alla propria tipologia di pelle, scrub, maschere viso mirate da fare una volta a settimana per purificare la pelle, tee tree oil (solo sui brufoli più grandi e rossi) e tonici astringenti sono dei rimedi che, usati in maniera adeguata, aiutano a limitare la fuoriuscita dei brufoli e combattere quelli già presenti.
Anche bere molta acqua e mangiare cibo depurante che elimina le tossine ha sicuramente un effetto benefico nella lotta all’acne, così come dormire bene la notte e lavare sempre le mani prima di toccare il viso.
Da evitare, invece, la spremitura/schiacciamento dei brufoli, in quanto i batteri che fuoriescono non faranno che infettare altre zone della cute, moltiplicando l’acne.


I brufoli sono un fenomeno passeggero

Anche se si tratta di un inestetismo molto fastidioso – perlopiù molto spesso in un’età di grandi cambiamenti fisici e psicologici – bisogna considerare che i brufoli sono passeggeri. Compaiono e scompaiono nel giro di qualche anno al massimo e non lasciano, tranne purtroppo in alcuni casi, segni sulla pelle. Proprio per questo motivo e per sensibilizzare i più giovani sull’argomento, negli Usa si sta sviluppando una nuova moda tra i teenager: coprire i brufoli con stickers a forma di pois e stelline colorate, quasi a volerli sottolineare, per combatterli meglio.