Roma, 24 gen. (Adnkronos Salute) - Per chi ha l'abitudine di chiudere la cena con bicchierino di grappa o whisky per poi andare a letto arriva una brutta notizia. L'alcol consumato prima di coricarsi può influenzare negativamente il sonno e i sogni. A stabilirlo è uno studio del London Sleep Centre and e dell'Università di Toronto pubblicato sulla rivista 'Alcoholism: Clinical and Experimental Research'. Tra gli altri effetti osservati dagli esperti c'è un evidente influenza sulla parte precoce più sensibile del sonno "si ottiene un fase Rem più breve e precoce - sottolineano - e questo significa sognare di meno e con maggior agitazione". Infatti altri studi hanno suggerito di non bere alcol un'ora prima di andare a letto proprio per evitare queste conseguenze.

Inoltre secondo gli scienziati "l'alcol non aiuta neanche ad entrare nel sonno più profondo, la fase più benefica del riposo, perché una volta che il suo effetto 'stordente' svanisce si avrà una notte meno rilassata". Quindi i super alcolici e drink possono inizialmente anche aiutare ad addormentarsi, ma "il sonno più tardi tenderà ad interrompersi - precisano gli esperti - inoltre ci si può svegliare disidratati e con una certa necessità di andare in bagno".