Roma, 6 ottobre 2021 - Nei cumuli di rifiuti ammassati fuori dai cassonetti, per le strade di Roma, sono finite anche le urne elettorali. 
Un fatto simbolico per Roma dove la malagestione dei rifiuti è ormai un problema annoso e dove un residente su due non è andato a votare perché, tra le altre cose, avverte che la politica non riesce a dare risposte ai suoi problemi basilari, tra i quali quello del regolare smaltimento dell'immondizia.
Dopo aver raccolto il voto degli elettori capitolini, le urne sono state abbandonate sul marciapiede in via Assisi, nel quartiere Tuscolano (Settimo municipio). Accartocciati in mezzo a montagnole di rifiuti che sovrastano, per altezza, gli stessi cassonetti della spazzatura, ci sono anche i manifesti con la lista dei candidati e altro materiale elettorale.