24 nov 2021

Roma, truffa dei bonus Covid per le imprese: sequestrati ristori per 110 milioni di euro

Tredici indagati per reati tributari legati ai fondi varati dal Governo nell'aprile 2020: creata società che avrebbe 'rastrellato' crediti d'imposta fittizi. Tra le vittime anche Poste Italiane

featured image
Ristori del Governo per i lockdown legati alla pandemia nel 2020
Approfondisci:

Reddito di cittadinanza, più di 30mila euro intascati senza diritto: due denunciati

Approfondisci:

Roma, gestiva 21 cooperative di taxi: arrestato per estorsione ai danni dei 'soci'

 

Crediti ceduti a terzi: danni per 10 milioni a Poste Italiane

I crediti ottenuti sono stati anche ceduti ad altre aziende e soggetti terzi, rimasti danneggiati dalla presunta truffa, tra cui Poste Italiane, a cui erano finiti 10 milioni. Da qui è scattato il sequestro preventivo d'urgenza disposto dai pm della Capitale, che ha bloccato anche il sito internet attraverso cui la società promuoveva la propria attività. 

In 10 mesi 'acquistati' crediti per 110 milioni di euro e venduti prr 44 milioni

Nei primi dieci mesi del 2021, l`impresa ha acquistato crediti di imposta per un valore nominale di oltre 110 milioni di euro da una moltitudine di soggetti i quali però, "in base ai preliminari riscontri, risulterebbero privi di consistenza imprenditoriale o, comunque, non potrebbero beneficiare delle menzionate agevolazioni 
fiscali". 

Approfondisci:

Roma, gestiva 21 cooperative di taxi: arrestato per estorsione ai danni dei 'soci'

Approfondisci:

Napoli, Reddito di cittadinanza: tra i 2.441 furbetti camorristi e lavoratori in nero

Sequestro d'urgenza per "interrompere la circolazione dei crediti"

Così, "con l'obiettivo di interrompere la circolazione dei crediti sui quali sussistono gravi indizi di fittizietà e individuare i responsabili dell`ipotizzata truffa - finalizzata a frodare sia i terzi in buona fede, sia l`Erario - la Procura della Repubblica di 
Roma ha emesso la misura cautelare d`urgenza, relativa alle quote societarie e al patrimonio aziendale della società romana, al sito internet attraverso il quale essa promuoveva la propria attività e all`intero ammontare dei crediti di cui la stessa è tuttora titolare o che ha già ceduto".  

Approfondisci:

Euro 2020: in vendita biglietti falsi per le partite, oscurati due siti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?