Tor Bella Monaca controlli sugli allacci abusivi
Tor Bella Monaca controlli sugli allacci abusivi

Roma, 21 ottobre 2021 – Trenta persone denunciate a piede libero, accusate, a vario titolo, di furto aggravato e per invasione di terreni o edifici. E’ il bilancio dell’operazione scattata questa mattina 21 ottobre 2021,dalle prime luci dell'alba, i carabinieri - insieme al personale di Acea, Areti e dell'Ater – hanno effettuato controlli mirati alla palazzina di via Santa Rita da Cascia 30, nella periferia romana di Tor Bella Monaca, per verificare la presenza di allacci abusivi alla corrente elettrica e alle condutture dell'acqua. Nelle cantine occupate abusivamente dell'edificio, i militari della stazione Tor Bella Monaca hanno eseguito controlli anche con l'ausilio delle unità cinofile dell'Arma, per contrastare ogni forma di illegalità.

Tor Bella Monaca controlli sugli allacci abusivi

In particolare, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno accertato la presenza di 6 allacci abusivi alla rete elettrica, di cui 4 diretti alla rete pubblica e 2 in danno dell'Ater, 20 allacci abusivi alla rete idrica in danno di AceaAto2. Le altre 4 persone denunciate dai Carabinieri sono ritenute responsabili di invasione di terreni ed edifici per avere occupato abusivamente degli immobili. I Carabinieri con i tecnici incaricati hanno provveduto contestualmente al ripristino dello stato dei luoghi e alla rimozione degli abusi accertati. Recuperati diversi veicoli parcheggiati intorno alla palazzina, risultati sprovvisti di copertura assicurativa. 

Gualtieri: Grazie a forze ordine per intervento contro allacci abusivi

''Ero stato qui per lo sgombero della prima torre e oggi questo intervento degli allacci. Voglio complimentarmi con le forze dell'ordine e con l'Ater per questo intervento di oggi che si inserisce in una serie di interventi per la presenza dello Stato e della legalità''. Lo ha detto il sindaco di Roma Roberto Gualtieri nel corso di un sopralluogo a Tor Bella Monaca, facendo riferimento all'operazione di questa mattina dei Carabinieri nella palazzina popolare, in cui sono state denunciate 30 persone per allacci abusivi alla corrente elettrica e alle condutture dell'acqua.  ''I cittadini sollecitano questi interventi e c'è il lavoro straordinario delle associazioni, vedo una positiva tendenza che non deve fermarsi nel contrasto all'illegalità. Bisogna investire per rilanciare questo quartiere e tanti altri della città che vanno aiutati a risorgere''.  Sulle case popolari "bisogna accelerare l'assegnazione degli immobili che l'Ater ha reso disponibili e non sono stati assegnati. Lavoreremo appena saremo nelle condizioni operative, per attuare il nostro piano
per la casa che è molto ambizioso, ma è una delle priorità della città''.