Controlli a Stazione Termini
Controlli a Stazione Termini

Roma, 14 luglio 2021 - Sono iniziati questa settimana i servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio nella zona della Stazione Termini e di Piazza Vittorio Emanuele II, stabiliti al tavolo del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica che si è svolto in Prefettura. Due zone critiche dove il degrado dell'ambiente urbano e gli episodi di microcriminalità diminuiscono la percezione di sicurezza dei cittadini, e nel caso della Stazione Termini, anche per assicurare ai turisti di poter utilizzare in serenità dei servizi ferroviari e metropolitani che lo scalo offre.

Controlli nei locali contro assembramenti e vendita di alcol

"Le specifiche attività, già in atto da tempo nella Stazione Termini e rimodulate in zona Piazza Vittorio Emanuele, hanno l'obiettivo di un controllo della zona, non solo finalizzato all'individuazione e al contrasto di condotte illecite e illegali tout court, ma anche a rendere più sicure le aree attraverso una sinergia di azioni, condivise anche con altri enti competenti -  si legge nella nota della Questura di Roma. Verranno predisposti, al riguardo, appositi servizi antidroga con agenti in borghese e specifiche unità cinofile. Si procederà all'individuazione di eventuali sacche di abusivismo, compresi i parcheggiatori abusivi, da sottoporre nel caso a Dacur (divieto d'accesso alle aree urbane). Massima attenzione agli esercizi pubblici e di vicinato ritenuti pericolosi per l'ordine e la sicurezza pubblica, sia a causa della presenza di pregiudicati, sia per eventuali assembramenti. Al riguardo, numerosi esercenti  hanno ricevuto, in questi primi giorni, una diffida. 

Controllate e identificate 1130 persone e 30 locali nelle ultime 48 ore

La presenza delle forze dell'ordine ci sarà quotidianamente e, inoltre, con cadenza periodica, verranno realizzate operazioni straordinarie di ordine e sicurezza pubblica, avvalendosi anche dell'impiego di Reparti inquadrati a supporto, che opereranno su obiettivi mirati, tra cui clandestini irregolari, spacciatori. In queste prime due giornate di controlli sono state identificate 1130 persone - di cui 271 stranieri - dei quali 205 con pregiudizi di polizia (1 sottoposto alla misura dell'avviso orale) e deferite all'autorità giudiziaria ulteriori due persone, rispettivamente per tentato furto aggravato ed inosservanza al Foglio di via dal Comune di Roma. Trenta  gli esercizi pubblici controllati, con la contestazione di 9 sanzioni amministrative. 5 sanzioni comminate per manifesta ubriachezza e 5 ordini di allontanamento notificati. Sono stati altresì fermati e controllati 183 veicoli con l'elevazione di 22 contestazioni al codice della strada.