Un immagine rendering del progetto di Tor di Valle
Un immagine rendering del progetto di Tor di Valle

Roma, 28 Maggio 2021 – La giunta Raggi ha revocato la delibera per la realizzazione del nuovo stadio dell’As Roma in zona Tor di Valle, nella Capitale. Il progetto, avviato ormai anni fa dall’ex proprietario giallorosso James Pallotta e da lui stesso abbandonato di recente anche a causa delle numerose inchieste che si sono succedute, è quindi definitivamente e ufficialmente tramontato. Adesso la palla torna di nuovo alla società sportiva, nel frattempo passata in mano alla famiglia Friedkin, che dovrà proporre al Campidoglio nuove idee e progetti. Uno dei più chiacchierati è quello riguardante l’area dell’ex Velodromo.

Fienga, ad della Roma: “Bene così, ora nuovo percorso”

Secondo quanto si apprende infatti, l’amministrazione capitolina ha approvato un provvedimento per il ritiro e la revoca in autotutela. Adesso la delibera deve passare in Assemblea per l'approvazione definitiva.

Soddisfazione per Guido Fienga, amministratore delegato dell’As Roma: “Accogliamo positivamente questa decisione della Giunta capitolina che chiude il provvedimento di revoca degli atti sul progetto di Tor di Valle – ha detto -. Restiamo in attesa della decisione finale dell'aula Giulio Cesare affinché possa iniziare un nuovo percorso di confronto con l'amministrazione di Roma Capitale, la Regione e tutte le istituzioni interessate per realizzare uno stadio verde, sostenibile e pienamente in linea con le esigenze della città, del club e soprattutto dei nostri tifosi”.