Uno sgombero della Polizia locale
Uno sgombero della Polizia locale

Roma, 22 luglio 2021 – "Topi morti, blatte, sporcizia, rifiuti ovunque, ambienti maleodoranti. È lo stato in cui si presentavano i locali dell'ex Centro di accoglienza della Croce Rossa, sgomberati ieri”. A fotografare lo stato di degrado dello spazio del quartiere Tiburtino, occupato abusivamente dai una trentina di persone senzatetto, è la sindaca Virginia Raggi, che ieri ha inviato sul posto gli agenti della polizia locale per liberare i locali dell'accampamento illegale di via del Frantoio.

Decine di persone sono state sgomberate dai locali dell'ex Centro di accoglienza della Croce Rossa. Le operazioni si sono concluse con il fermo di una trentina persone di nazionalità africana, tutte denunciate per occupazione abusiva. Pessime le condizioni igienico sanitarie riscontrate dagli agenti intervenuti sul posto. Terminato l'intervento di sgombero, una ditta incaricata dal Municipio, ha iniziato i lavori per la messa in sicurezza dell'area.

“Fino a ieri mattina – continua la prima cittadina, Virginia Raggi –ci vivevano abusivamente decine di persone in una situazione di degrado che, tra l'altro, ne metteva fortemente a rischio l'incolumità. Ora, una ditta incaricata dal Municipio IV sta provvedendo a mettere in sicurezza l'area per evitare nuove occupazioni".

Tutti gli occupanti sono stati accompagnati agli uffici di foto-segnalamento del Comando Generale di via della Consolazione, dove sono stati avviati ulteriori accertamenti. Un uomo della Repubblica del Mali, di 25 anni è stato tratto in arresto per resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale. Sul posto presenti anche alcune unità della Polizia di Stato.