15 feb 2022

Roma San Camillo, parto cesareo da donna trapiantata di cuore. D’Amato: “Inno alla vita”

La neo mamma, 43 anni, dopo tre lunghi anni di tentativi e cure, ha coraggiosamente affrontato la gravidanza e partorito il primo figlio: Dario

Neonato (immagini di repertorio)
Neonato (immagini di repertorio)

Roma, 15 febbraio 2022 – Un parto eccezionale quello avvenuto all'azienda ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma, dove lo scorso 5 febbraio, da una mamma trapiantata di cuore è nato Dario dopo un parto cesareo un po’ “travagliato”.

La neo mamma è una donna di 43 anni, seguita dal Centro Trapianti di Cuore del San Camillo di cui è direttore il professor Francesco Musumeci. La donna nel 2014 ha avuto il trapianto di cuore per una malformazione cardiaca congenita che per anni aveva reso la sua vita un calvario. Prima del trapianto era stata sottoposta a ben due interventi di cardiochirurgia, uno in età pediatrica ed un successivo in età giovanile.

Il trapianto l’unica speranza di vita

Soffriva di continue aritmie maligne e conseguenti episodi sincopali. Il trapianto di cuore era per lei l'unica prospettiva di vita. Grazie alla dedizione e alla professionalità dell'equipe del Centro, il trapianto è stato eseguito con successo. Dopo l'intervento di trapianto di cuore, la donna ha potuto finalmente iniziare a vivere una vita normale nel lavoro e nella vita di relazione con le altre persone della sua età. Si sposa e decide di avere un figlio.

I rischi della gravidanza

La dottoressa Paola Lilla Della Monica, coordinatrice del Centro trapianti, più volte e con tanta delicatezza le aveva presentato tutti i rischi che una gravidanza poteva avere per lei e per il bambino durante la gravidanza. Ma è stata determinata nella sua decisione e, dopo tre lunghissimi anni di tentativi e cure, è arrivato finalmente Dario.

L’assessore D’Amato: “Inno alla vita”

“Benvenuto al piccolo Dario e un grande augurio alla neo mamma, la sua tenacia e determinazione siano da monito per tutte le persone che hanno subito trapianti d'organo e che non hanno mai perso la voglia di vivere una vita piena e felice. Congratulazioni all'equipe medica dell'Azienda San Camillo Forlanini, che ha eseguito in sicurezza il parto e al Centro Trapianti che con la sua professionalità ha permesso alla donna di poter vivere anche questo momento di gioia", le parole di Alessio D'Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio.

"Un ringraziamento particolare deve andare al centro di Ginecologia e Ostetricia del San Camillo diretto dalla professoressa Salerno, e alla dottoressa Pierucci che con estrema attenzione ha seguito la paziente per tutto il periodo della gravidanza, fino al parto. Il Centro Trapianti del San Camillo si conferma una vera eccellenza del sistema sanitario nazionale", conclude Narciso Mostarda, direttore generale dell'Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?