Roma, vaccini anche durante gli Europei: "Modello ispirato all'NBA"
Roma, vaccini anche durante gli Europei: "Modello ispirato all'NBA"

Roma, 4 Maggio 2021 - C'è trepidazione nell'aria, con gli Europei alle porte, Roma si prepara a vivere una stagione da assoluta protagonista. Fondamentale, però, sarà non fermarsi con la somministrazione dei vaccini. Ogni giornata è importante, se si vuole arrivare a superare stabilmente le 500.000 dosi giornaliere, come auspicato dal commissario all'emergenza Covid, il Generale Figliuolo. Ed ecco dunque che si inizia a discutere sulle possibili novità, durante lo le partite del torneo itinerante che vivrà alcune delle sue tappe proprio a Roma, allo Stadio Olimpico.

D'Amato: "Modello sperimentato in America"

Roma non vede l'ora di riaprire e soprattutto di farlo in sicurezza. Per questo si accelera con i vaccini e si pensa già alle forze da mettere in campo durante le partite degli Europei. "Il Servizio sanitario regionale è pronto a eseguire le vaccinazioni anche in occasione dei prossimi Europei di calcio che la città di Roma ospiterà. Qualora ci venisse richiesto dalla competente Federazione siamo in grado di allestire dei punti di somministrazione dei vaccini durante gli eventi sportivi", ha annunciato l'assessore regionale alla sanità del Lazio, Alessio D'Amato.

D'Amato inoltre ha voluto ricordare il caso dei Milwaukee Bucks, una delle squadre di vertice dell'NBA, che in occasione della sfida interna con i Brooklyn Nets di domenica scorsa, in collaborazione con il dipartimento di sanità locale, hanno permesso a tutti i tifosi di età superiore ai 16 anni di ricevere la prima dose del vaccino Pfizer contro il Covid-19. "Il modello è quello già sperimentato in America dalla NBA, e nello specifico dai Milwaukee Bucks, che ha vaccinato i propri tifosi tra il primo ed il secondo tempo delle partite di basket", ha ricordato l'assessore.