Roma: insediamento per Roberto Reali, nuovo presidente del Tribunale
Roma: insediamento per Roberto Reali, nuovo presidente del Tribunale

Roma, 24 Maggio 2021 - Primo giorno di lavoro per il nuovo presidente del Tribunale di Roma, Roberto Reali. Nominato dal plenum del Consiglio superiore della Magistratura lo scorso 6 maggio, quest'oggi ha avuto luogo il suo insediamento.

Il nuovo presidente

Reali succede a Francesco Monastero, dopo il collocamento in pensione di quest'ultimo. Il posto da presidente del Tribunale di Roma era vacante da un anno. "Sono ben conscio dell'impegno che mi attende. Si tratta di un impegno che richiederà il contributo di tutti", ha dichiarato nel corso della cerimonia. "Il primo impegno sarà la salvaguardia della salute con il pieno rispetto delle regole per il contrasto alla pandemia", ha quindi aggiunto.

All'insediamento del neo presidente del Tribunale di Roma hanno presenziato il procuratore capo Michele Prestipino, il presidente della Corte d'Appello Giuseppe Meliadò, il procuratore generale della Corte di Appello, Antonio Mura e i rappresentati della camera penale e civile e dell'avvocatura. "Il tribunale è un organismo complesso, in cui ogni parte è fondamentale. E ogni parte funziona solo se c'è la cooperazione di tutti", ha ricordato Reali.

Reali: l'appello della Camera penale

A lui si è quindi rivolto Vincenzo Comi, presidente della Camera penale di Roma. "Al nuovo presidente chiediamo scelte coraggiose per l'organizzazione della giustizia penale nel più grande tribunale d'Europa", l'appello a Roberto Reali.

Da parte di Vincenzo Comi c'è quindi una ricetta su ciò che si attende dal foro della Capitale. E quindi un invito al nuovo presidente del Tribunale: "Ci serve un nuovo 'modello Roma' di efficienza della giustizia nel rispetto delle regole del giusto processo e del ruolo degli avvocati".