Roma, si faceva pagare in Bitcoin: arrestato spacciatore 24enne
Roma, si faceva pagare in Bitcoin: arrestato spacciatore 24enne

Roma, 20 Maggio 2021 - I pusher oramai se ne inventano di tutti i colori, sfruttando per fini criminali anche le nuove tecnologie. Questa volta i Carabinieri di Roma della Stazione Porta Portese hanno arrestato un ragazzo di 24 anni, tra l'altro già noto alle forze dell'ordine, accusato di aver costruito un sofisticatissimo metodo per spacciare la droga.

I militari sono riusciti a intrufolarsi nel suo ingegnoso sistema di vendita che, tra i mesi di luglio e novembre dello scorso anno, ha fatto registrare ben 733 cessioni di dosi tra marijuana e hashish, pari a circa 5 chili di sostanze stupefacenti vendute, per un importo complessivo stimato di 50.000 euro.

Pagamento in Bitcoin

In pratica il giovane gestiva il suo "e-commerce" attraverso i propri canali sulle piattaforme social, dove i suoi clienti potevano selezionare il tipo di stupefacente desiderato e addirittura recensirlo. Gli utenti potevano così scegliere il tipo di droga nelle varie gallerie fotografiche, ordinando poi la quantità: al servizio di consegna, ci pensava lui. Il 24enne infatti aveva organizzato anche un servizio di "delivery", con consegne comodamente a casa. Quel che incuriosisce però è il nuovo sistema di pagamento, che incredibilmente avveniva tramite la criptovaluta Bitcoin. L'"attività" del ragazzo, però, è stata chiusa dagli uomini dell'Arma, che lo hanno smascherato.