Controlli a Campo de' Fiori
Controlli a Campo de' Fiori

Roma, 30 maggio 2021 - Sabato sera a Roma le forze dell’ordine impegnate nei controlli anti-contagio sono intervenute per sedare una rissa nel quartiere San Lorenzo e per disperdere assembramenti nel centro storico. Sanzionate dieci persone in zona Campo de’ Fiori per il mancato rispetto delle misure anti-Covid, molti altri giovani sono fuggiti alla vista delle forze dell’ordine, lanciando bottiglie contro gli agenti.

La rissa nel quartiere San Lorenzo

In largo degli Osci, nel quartiere di San Lorenzo, vicino alla stazione Termini, è scoppiata una rissa tra alcuni ragazzi che stavano passando la serata nella zona, famosa per essere molto frequentata dai giovani della Capitale. Ad avere la peggio una ragazza minorenne e un giovane appena maggiorenne. Entrambi sono stati portati in ospedale: per lei alcune ferite al braccio, l’altro ha riportato una ferita allo zigomo. Sul posto, a calmare gli animi, sono intervenuti i Carabinieri e la Polizia Locale.

La finta bara per lo “Scoprifuoco”

Con una bara finta e lo slogan "Scoprifuoco" ieri sera, intorno alle 23, circa 40 persone hanno raggiunto piazza Campo de' Fiori, nel centro di Roma, per protestare contro il coprifuoco. Quando hanno visto arrivare la Polizia si sono allontanati. Ma gli agenti non hanno apprezzato la trovata “goliardica”: dieci di loro sono stati raggiunti, identificati e multati per violazione delle norme anti-Covid. 

A poche decine di metri di distanza, in piazza Santa Caterina della Rota, la Polizia è intervenuta poco prima delle 23 a causa di un gruppo di ragazzini assembrati che facevano confusione. All'arrivo degli agenti sono scappati e qualcuno ha lanciato delle bottiglie senza tuttavia ferire nessuno.