Polizia
Polizia

Non si ferma la lotta alla detenzione e allo spaccio di stupefacenti nella Capitale. Sono 13 le persone arrestate dalla Polizia in dieci diverse operazioni avviate nelle ultime ore, che hanno portato al sequestro di 1,5 Kg di stupefacenti e di 3 mila euro in contanti.

L’avvio delle operazioni

Ad insospettire gli agenti della Polizia di Stato, un uomo che si aggirava nel Distretto Trevi Campo Marzio a bordo di uno scooter, munito di una sacca per il trasporto e la consegna degli alimenti a domicilio come un qualsiasi fattorino a domicilio. Ma aveva un fare sospetto, così il suo transito continuo nell'area del centro storico di Piazza Navona ha attirato l’attenzione degli agenti. 

Una volta fermato durante un servizio antidroga, l’uomo, un 40enne, ha dichiarato di aver effettuato consegne a domicilio per la cena, senza però riuscire a fornire ai poliziotti le prove: dettagli sugli indirizzi di consegna, eventuali scontrini o relative ricevute. 

Gli agenti hanno quindi proceduto al controllo del “rider", recuperando 29 involucri di cocaina ed una somma di 575 euro in contante occultati all'interno delle scarpe. L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

Gli altri arresti

Non è stato l’unico arresto: per lo stesso reato sono state infatti bloccate altre 7 persone in 5 distinte operazioni. 

In un altro intervento, un uomo di 36 anni è stato arrestato per aver occultato sostanze stupefacenti all'interno del rivestimento di stoffa del seggiolino per bambini posto nella sua auto. Mentre in via Giolitti è stato fermato un uomo con indosso diverse dosi di marijuana e denaro presumibilmente proveniente dall'attività di spaccio.

Consistente anche il quantitativo di stupefacente individuato e recuperato dagli agenti nel quartiere "La Rustica", dopo aver fermato per un controllo un'autovettura. Due donne sono state così arrestate per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.